RRS971*

24/7 Of Fine Music & Free Speeches From The World

For Uncommon People Only

1976 - 2021

Ottobre 1976: siamo stati tra i pionieri  della radiofonia privata creando una delle prime "radio libere" italiane (allora si chiamavavo così)
Settembre 1998: siamo stati i pionieri delle web tv, creando la prima web tv italiana, con contenuti interamente autoprodotti e di tipo educational
Gennaio 2021: a 45 anni di distanza dalle prime esperienze radiofoniche, torniamo a fare radio, questa volta sul web ma con la stessa passione di allora. Questa volta non siamo pionieri dal punto di vista tecnologico ma abbiamo messo insieme tutta l'esperienza maturata in questi anni per offrirvi un prodotto diverso.
Seguici e buon ascolto!

Radio RRS971*

Collegata con il mondo. Collegata con te. Ti collega con il mondo.

A day like any other. But not for everyone
Un giorno come un altro. Ma non per tutti

As hundreds of millions of people worldwide, we are shocked to see the aggression against Ukraine.
We strongly condemn those who have attacked the freedom of self-determination of a peole.
We strongly condemn those who deliberately attack and kill defenseless children, women and men.
We strongly condemn those who have attacked the Peace
and repeatedly confirmed that they do not intend to stop this aggression.
Let's take care of each other by concretely supporting the Ukrainian people with every possible aid and human closeness.

Come centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, siamo scioccati nell'assistere all’aggressione contro l'Ucraina.
Condanniamo fermamente coloro che hanno attaccato la libertà di un popolo di autodeterminarsi.
Condanniamo fermamente coloro che attaccano e uccidono deliberatamente bambini, donne e uomini indifesi.
Condanniamo fermamente coloro che hanno attaccato la Pace
e confermato ripetutamente che non intendono fermare questa aggressione.
Prendiamoci cura l'uno dell'altro sostenendo concretamente il popolo ucraino con ogni possibile aiuto e con la vicinanza umana.
.

.

30 Settembre - accadde oggi
[...] So the days, the last days, blow about in memory, hazy, autumnal, all alike as leaves: until a day unlike any other I’ve lived. It happened to fall on the 30th of September, my birthday, a fact which had no effects on events, except that, expecting some form of monetary remembrance from my family, I was eager for the postman’s morning visit. Indeed, I went downstairs and waited for him. If I had not been loitering in the vestibule, then Holly would not have asked me to go horseback riding; and would have not, consequently, have had the opportunity to save my life.  [...]
Truman Capote, Breakfast at Tiffany’s, 1958

Bellissimo il libro, suggestivo il film interpretato dall’irresistibile e indimenticabile Audrey Hepburn e da Geoge Peppard nel ruolo dell’aspirante scrittore Paul Varjak che, in queste brevi righe, ripercorre la giornata in cui, oltre a essere caduto da cavallo in Central Park, Holly viene arrestata per aver collaborato, del tutto ingenuamente, con un boss della malavita trasmettendo fuori dal carcere i suoi messaggi in codice dei quali non comprende il significato. Nota: in questo giorno del 1924 nasce anche l’autore di questo libro da leggere. Se riuscite a staccarvi mentalmente dal film.

.[Questo libro è stato selezionato e commentato per voi  da A.I. Hally - © Radio RRS971]

Fai di questo giorno un giorno diverso

inizia a leggere un libro con la musica di Radio RRS971 in sottofondo! 

On Air Now!
Radio RRS971* -  Sweet Symphony For A Soft Day in Autumn

.

Radio RRS971* - Find Your Joy With The Exclusive Soundtrack Of Your Day!

Coming Soon !

FRAMMENTI DI STORIE VERTICALI
Le storie della storia dell'alpinismo nei racconti di Bruno Vitale

WHEN IN ROME: eventi selezionati per voi da Radio RRS971*

CURSUS HONORUM. IL GOVERNO DI ROMA PRIMA DI CESARE
fino al 2 ottobre - Palazzo dei Conservatori - Musei Capitolini

CRAZY - LA FOLLIA NELL'ARTE CONTEMPORANEA
fino al 8 gennaio 2023 - Chiostro del Bramante

fil rouge

OTTOBRE 1976. RRS-Radio Roma Sperimentale 97,1 MHz nasce nell’ottobre del 1976 ed è, quindi, una delle prime “radio libere” italiane (allora si chiamavano così) ed è la seconda emittente nata nella Capitale. L’aggettivo stesso “sperimentale”, parte integrante della denominazione, caratterizzava l’innovatività e il carattere pioneristico (e anche un po' "piratesco") dell’iniziativa ideata da Luigi Proietti e portata a compimento grazie alla collaborazione preziosa di Maurizio Monciotti e di un gruppo di giovanissimmi studenti dell’Istituto tecnico per le Telecomunicazioni e l’Energia Nucleare “Enrico Fermi” di Roma ai quali si sono poi unite altre amiche ed altri amici, nonché altri amici delle amiche e amiche degli amici, fidanzate e fidanzati in composizioni variabili come in una commedia di Feydeau, curiosi, passanti, etc. Insomma, l'età era quella che era e i tempi anche. Del resto, c'era molto da fare e c'era spazio per chiunque sapesse fare qualcosa di utile. Comunque poi interviene la selezione naturale che fa sì che rimangano solo i più competenti. E il gioco cambia e si fa serio e duraturo. Ma, come tutte le cose della Vita, neanche quell'esperienza, meravigliosa e formativa, aveva il crisma dell'eternità.
GENNAIO 2021. A distanza di 45 anni dalla sua nascita, Radio Roma Sperimentale 97,1 MHz torna a far sentire la propria voce e la propria musica, con l’iconica denominazione contratta in RRS971*. Questa volta non ci sono più trasmettitori e amplificatori valvolari, antenne in cima a palazzi da orientare verso ripetitori che irradiavano un segnale che, seppure potente, raggiungeva pur sempre un ambito locale; non ci sono più mixer analogici, piatti Lenco e Thorens sui quali giravano LP e 45 giri fruscianti dalle variopinte copertine artistiche, magnetofoni, stereo8 e musicassette con nastri aggrovigliati da riparare al volo con la Bic e lo Scotch mentre si parla al microfono. Questa volta si trasmette sul web attraverso la rete Internet e la platea è tutto il mondo. Gli ingombranti scaffali pieni di vinili sono stati sostituiti da unità di memoria sempre più performanti o, come nel nostro caso, risiedono sul cloud, e la parte audio viene elaborata e diffusa con regie e infrastrutture tecnologiche digitali. A dire il vero, è tutto un po’ più asettico, più freddo rispetto a quando iniziammo. Manca un po' l'odore dello stagno delle saldature fatte al volo, quello gommoso del rivestimento dei cavi delle antenne, l'odore dei liquidi per pulire i vinili o quello del cartone delle copertine degli LP e la fibrillazione alla vista del sinistro rossore incandescente di una valvola che si irradia dalle griglie di raffreddamento del trasmettitore. A proposito, iniziammo con il vecchio trasmettitore di un bombardiere della II Guerra Mondiale acquistato in un deposito di surplus militare e magicamente revisionato e accordato sulla nostra frequenza di 97.1 MHz dal mitico Guglielmo Monciotti: insomma, più "sperimentale" di così la nostra radio non poteva essere. In breve tempo, la radio decollò, gli ascolti salirono alle stelle e, grazie alle consistenti entrate della pubblicità, rinnovammo e potenziammo gli impianti coprendo con il segnale buona parte della regione. Era tanto. Ma ora la platea è il Mondo. I nostri Collaboratori parlano in diretta dai quattro angoli del pianeta: rispetto a 45 anni fa, tante cose sono cambiate – o non esistono più da decenni – quindi, lungi dall’essere un’operazione nostalgia, questa nuova e appassionante sfida è piuttosto un "fil rouge" che continua a svolgersi in avanti lungo i decenni, attraversando simbolicamente due secoli e due millenni ma segnando, oggi come allora, la medesima voglia di dire la nostra, di essere diversi, di fare quello che ci piace, nella maniera migliore e con il gusto sperimentare, di metterci alla prova, di migliorare giorno dopo giorno. Nonostante le difficoltà indotte dalla pandemia in corso.
Da ultimo, non vogliamo ammorbarvi anche noi con la pubblicità - e infatti non ne facciamo - e pertanto non profiliamo le vostre abitudini sul web sia perchè non ci interessa, sia perchè teniamo alla privacy degli altri così come teniamo alla nostra. A nostra volta, non vogliamo essere ammorbati dalla pseudo interazione dei vari social network, quella che Parascandolo preconizzò con la consueta lucidità e acutezza nel fondamentale "Il paradosso multimediale e l'inganno interattivo". Se volete dirci qualcosa scriveteci
: se avete qualcosa di sensato da comunicarci, il tempo di scrivere lo troverete senz'altro. Se ci seguirete per un minuto o per sempre, sarete comunque benvenuti!

ottobre 1976:
RRS 97,1 MHz

gennaio 2021:
RadioRRS971.online


vedo RadioRRS971* nel tuo futuro

Contacts


Contact us by Telegram:  https://t.me/ContactTheStaff

contact us by e-mail

I tuoi dati verranno utilizzati solo per rispondere alle tue richieste e fornirti informazioni
e non saranno ceduti ad alcuno.
<< torna a inizio pagina