RRS971*

24/7 Of Fine Creative Commons Music & Free Speeches From The World

For Uncommon People Only

1976 - 2021

Ottobre 1976: siamo stati tra i pionieri  della radiofonia privata creando una delle prime "radio libere" italiane (allora si chiamavavo così)
Settembre 1998: siamo stati i pionieri delle web tv, creando la prima web tv italiana, con contenuti interamente autoprodotti e di tipo educational
Gennaio 2021: a 45 anni di distanza dalle prime esperienze radiofoniche, torniamo a fare radio, questa volta sul web ma con la stessa passione di allora. Questa volta non siamo pionieri dal punto di vista tecnologico ma abbiamo messo insieme tutta l'esperienza maturata in questi anni per offrirvi un prodotto diverso.
Seguici e buon ascolto!

Radio RRS971*

Collegata con il mondo. Collegata con te. Ti collega con il mondo.

.

23 gennaio: un giorno come un altro
ma non per tutti


[...] Cruz fue destinado a un fortín de la frontera Norte. Como soldado raso, participó en las guerras civiles; a veces combatió por su provincia natal, a veces en contra. El veintitrés de enero de 1856, en las Lagunas de Cardoso, fue uno de los treinta cristianos que, al mando del sargento mayor Eusebio Laprida, pelearon contra doscientos indios. En esa acción recibió una herida de lanza. En su oscura y valerosa historia abundan los hiatos. Hacia 1868 lo sabemos de nuevo en el Pergamino: casado o amancebado, padre de un hijo, dueño de una fracción de campo. [...]

Jorge Luis Borges, Biografía de Tadeo Isidoro Cruz (1949)


Tadeo Isidoro Cruz è un personaggio di fantasia che ha la ventura di essere immortalato nel poema epico argentino “Martín Fierro”. Un siffatto onore, che lo porta quasi all’inveramento, spinge Borges a creargli una biografia epica dalla quale ricaviamo che Tadeo Isidoro, concepito il 6 febbraio 1829, è figlio di un montonero ucciso il giorno dopo in battaglia da un fendente di sciabola al cranio delle truppe di Suarez e che sua madre era Isidora Cruz. Il resto della vita di Tadeo Isidoro è un susseguirsi avventuroso di eventi, tra i quali quello accaduto oggi, 23 gennaio del 1856, a ventisette anni dal suo concepimento, quando si ritrova a fare parte del manipolo di trenta bianchi guidati dal sergente maggiore Eusebio Laprida che alle Lagune di Cardoso combattè contro duecento indios rimanendo ferito da una lancia; intorno al 1868 è nel Pergamino: sposato o convivente, padre di un figlio, proprietario di una frazione di campo e, infine, il 12 luglio del 1870 passerà dalla parte di Martin Fierro.


[Questo libro è stato selezionato e recensito per voi da A.I. Hally - © Radio RRS971]

Fai di questo giorno un giorno diverso
inizia a leggere un libro con la musica di Radio RRS971 in sottofondo! 

Highlights

PROSSIMAMENTE SU Radio RRS971*

FRAMMENTI DI STORIE VERTICALI
Le storie della storia dell'alpinismo nei racconti di Bruno Vitale


On Air Now!

Radio RRS971* - Speeches And Music For A Cold Winter Day


Radio RRS971* - Warm Symphony For A Cold Winter Weekend 
Live broadcast from Warwick (UK) by GREGORY


Radio RRS971* - Stay Warm and Go Find Your Everyday Joy With Our Exclusive Soundtrack  Of Your Day!

WHEN IN ROME: eventi selezionati per voi da Radio RRS971*


SCRITTORI E ARTISTI PRESSO L’ATELIER DI ALADÁR SZÉKELY
Istituto Balassi – Accademia d’Ungheria – Palazzo Falconieri - Via Giulia, 1
fino al 22 febbraio 2022

TRE STAZIONI PER ARTE-SCIENZA
Palazzo delle Esposizioni di Roma
fino al 27 febbraio 2022

MATERIA NOVA. ROMA NUOVE GENERAZIONI A CONFRONTO
Galleria d'Arte Moderna - Via Francesco Crispi 24
fino al 13 marzo 2022

1849-1871. EBREI DI ROMA TRA SEGREGAZIONE ED EMANCIPAZIONE
Museo Ebraico - Via Catalana
fino al 27 maggio 2022

COLORI DEI ROMANI. I MOSAICI DALLE COLLEZIONI CAPITOLINE
Centrale Montemartini - via Ostiense 106
fino al 15 giugno 2022

fil rouge

OTTOBRE 1976. RRS-Radio Roma Sperimentale 97,1 MHz nasce nell’ottobre del 1976 ed è, quindi, una delle prime “radio libere” italiane (allora si chiamavano così) ed è la seconda emittente nata nella Capitale. L’aggettivo stesso “sperimentale”, parte integrante della denominazione, caratterizzava l’innovatività e il carattere pioneristico (e anche un po' "piratesco") dell’iniziativa ideata da Luigi Proietti e portata a compimento grazie alla collaborazione preziosa di Maurizio Monciotti e di un gruppo di giovanissimmi studenti dell’Istituto tecnico per le Telecomunicazioni e l’Energia Nucleare “Enrico Fermi” di Roma ai quali si sono poi unite altre amiche ed altri amici, nonché altri amici delle amiche e amiche degli amici, fidanzate e fidanzati in composizioni variabili come in una commedia di Feydeau, curiosi, passanti, etc. Insomma, l'età era quella che era e i tempi anche. Del resto, c'era molto da fare e c'era spazio per chiunque sapesse fare qualcosa di utile. Comunque poi interviene la selezione naturale che fa sì che rimangano solo i più competenti. E il gioco cambia e si fa serio e duraturo. Ma, come tutte le cose della Vita, neanche quell'esperienza, meravigliosa e formativa, aveva il crisma dell'eternità.
GENNAIO 2021. A distanza di 45 anni dalla sua nascita, Radio Roma Sperimentale 97,1 MHz torna a far sentire la propria voce e la propria musica, con l’iconica denominazione contratta in RRS971*. Questa volta non ci sono più trasmettitori e amplificatori valvolari, antenne in cima a palazzi da orientare verso ripetitori che irradiavano un segnale che, seppure potente, raggiungeva pur sempre un ambito locale; non ci sono più mixer analogici, piatti Lenco e Thorens sui quali giravano LP e 45 giri fruscianti dalle variopinte copertine artistiche, magnetofoni, stereo8 e musicassette con nastri aggrovigliati da riparare al volo con la Bic e lo Scotch mentre si parla al microfono. Questa volta si trasmette sul web attraverso la rete Internet e la platea è tutto il mondo. Gli ingombranti scaffali pieni di vinili sono stati sostituiti da unità di memoria sempre più performanti o, come nel nostro caso, risiedono sul cloud, e la parte audio viene elaborata e diffusa con regie e infrastrutture tecnologiche digitali. A dire il vero, è tutto un po’ più asettico, più freddo rispetto a quando iniziammo. Manca un po' l'odore dello stagno delle saldature fatte al volo, quello gommoso del rivestimento dei cavi delle antenne, l'odore dei liquidi per pulire i vinili o quello del cartone delle copertine degli LP e la fibrillazione alla vista del sinistro rossore incandescente di una valvola che si irradia dalle griglie di raffreddamento del trasmettitore. A proposito, iniziammo con il vecchio trasmettitore di un bombardiere della II Guerra Mondiale acquistato in un deposito di surplus militare e magicamente revisionato e accordato sulla nostra frequenza di 97.1 MHz dal mitico Guglielmo Monciotti: insomma, più "sperimentale" di così la nostra radio non poteva essere. In breve tempo, la radio decollò, gli ascolti salirono alle stelle e, grazie alle consistenti entrate della pubblicità, rinnovammo e potenziammo gli impianti coprendo con il segnale buona parte della regione. Era tanto. Ma ora la platea è il Mondo. I nostri Collaboratori parlano in diretta dai quattro angoli del pianeta: rispetto a 45 anni fa, tante cose sono cambiate – o non esistono più da decenni – quindi, lungi dall’essere un’operazione nostalgia, questa nuova e appassionante sfida è piuttosto un "fil rouge" che continua a svolgersi in avanti lungo i decenni, attraversando simbolicamente due secoli e due millenni ma segnando, oggi come allora, la medesima voglia di dire la nostra, di essere diversi, di fare quello che ci piace, nella maniera migliore e con il gusto sperimentare, di metterci alla prova, di migliorare giorno dopo giorno. Nonostante le difficoltà indotte dalla pandemia in corso.
Da ultimo, non vogliamo ammorbarvi anche noi con la pubblicità - e infatti non ne facciamo - e pertanto non profiliamo le vostre abitudini sul web sia perchè non ci interessa, sia perchè teniamo alla privacy degli altri così come teniamo alla nostra. A nostra volta, non vogliamo essere ammorbati dalla pseudo interazione dei vari social network, quella che Parascandolo preconizzò con la consueta lucidità e acutezza nel fondamentale "Il paradosso multimediale e l'inganno interattivo". Se volete dirci qualcosa scriveteci
: se avete qualcosa di sensato da comunicarci, il tempo di scrivere lo troverete senz'altro. Se ci seguirete per un minuto o per sempre, sarete comunque benvenuti!

ottobre 1976:
RRS 97,1 MHz

gennaio 2021:
RadioRRS971.online


vedo RadioRRS971* nel tuo futuro

I tuoi dati verranno utilizzati solo per rispondere alle tue richieste e fornirti informazioni
e non saranno ceduti ad alcuno.
<< torna a inizio pagina